La moda femminile negli anni '70: uno stile che ha fatto la storia

La moda femminile negli anni '70 è stata un'epoca di grande innovazione e libertà espressiva. Questo periodo ha visto l'emergere di uno stile unico e audace, che ha fatto la storia della moda. Le donne degli anni '70 hanno abbracciato un look eclettico e sperimentale, caratterizzato da abiti colorati, stampe audaci e silhouette fluide.

Lo stile degli anni '70 ha rispecchiato l'atmosfera di cambiamento e rivoluzione sociale di quel periodo. Le donne hanno abbandonato i rigidi canoni della moda tradizionale e hanno abbracciato un'estetica più informale e casual. Gonne lunghe, pantaloni a zampa di elefante, camicie con colletto a punta e stivali alti sono diventati simboli di questo decennio.

Guarda il video qui sotto per scoprire di più sulla moda femminile negli anni '70!

Stile di moda femminile negli anni '70

Lo stile di moda femminile degli anni '70 è stato caratterizzato da una grande varietà di tendenze e influenze. Durante questo decennio, le donne hanno avuto la libertà di esprimere la loro individualità attraverso l'abbigliamento, creando uno stile unico e audace.

Il decennio si è aperto con il continuo successo dello stile hippie, conosciuto anche come movimento "flower power" degli anni '60. Le donne indossavano camicie tie-dye, bluse messicane, top ricamati all'uncinetto, poncho e abbigliamento militare. I pantaloni a zampa d'elefante erano di jeans, tela o suede, mentre gli abiti lunghi erano chiamati "maxi". Le gonne erano larghe e lunghe fino alla caviglia. I colori erano vivaci e gli accessori riflettevano influenze culturali ed esotiche, come girocolli, collari per cani e ornamenti artigianali con materiali naturali come legno, conchiglie, pietre, piume, perline indiane e cuoio.

Nonostante lo stile hippie fosse molto popolare, molte donne hanno continuato a indossare abiti più glamour ispirati alle star dei film hollywoodiani degli anni '40. Questo stile era caratterizzato da linee minimaliste e eleganti, con blazer unisex in tessuti preziosi, abiti da sera lunghi e fluttuanti, pantaloni palazzo abbinati a camicie luccicanti con fiocchi lunghi al collo, abiti e gonne mini abbinati a giacconi di pelliccia, collane, orecchini di perle e stivali alti con zeppa.

La metà degli anni '70 ha visto anche il ritorno della maglietta come capo d'abbigliamento. Non più considerata solo un indumento intimo, la maglietta divenne un vero e proprio capo di moda con disegni elaborati, slogan urlati o rappresentazioni di squadre sportive amate. Mentre lo stile hippie svaniva, si diffondeva una nuova cultura dell'abbigliamento, caratterizzata da maglioni oversize, cardigan in lana, kimono e grafiche orientali, pantaloni cachi, gauchos, abbigliamento vintage e abiti da operaio. Queste tendenze riflettevano un approccio più pratico e utilitario all'abbigliamento.

Verso la fine degli anni '70, emerse la silhouette del triangolo rovesciato, con giacche dalle spalle larghe, minigonne strette e pantaloni leggermente svasati o non svasati affatto. Si diffuse la moda dei top aderenti, delle gonne a tubo, dei giubbotti bomber, dei pantaloni di raso e dei jeans firmati, che raggiunsero il loro culmine negli anni '80. Inoltre, l'attrice Farrah Fawcett lanciò la tendenza del costume da bagno intero con profonda scollatura e taglio alto sulle gambe.

Il 1977 segnò l'apertura dello Studio 54 e la diffusione della disco music. I vestiti eleganti realizzati con materiali artificiali divennero popolari, come il famoso wrap dress in jersey disegnato da Diane von Fürstenberg nel 1974. Altre tendenze di moda degli anni '70 includevano camicie di lurex, lustrini, pantaloncini spandex, pantaloni larghi, maxi gonne, abiti con spacchi vertiginosi e abiti lunghi da sera e da ballo. Le scarpe variavano dagli stivali alti al ginocchio in PVC o lattice ai décolleté con tacco basso, con tacchi spessi e plateau in plastica trasparente.

Lo stile di moda femminile degli anni '70 è stato un mix di influenze e tendenze audaci. Le donne hanno avuto la libertà di esprimere la propria personalità attraverso l'abbigliamento, creando uno stile unico e indimenticabile.

Moda anni '70

La moda femminile negli anni '70: uno stile che ha fatto la storia

La moda femminile degli anni '70 è stata una vera e propria rivoluzione, caratterizzata da uno stile audace e innovativo.

Le donne di quell'epoca hanno abbracciato l'individualità e l'espressione di sé attraverso l'abbigliamento, con capi come miniabiti, pantaloni a zampa d'elefante e stampe psichedeliche.

Questa moda ha lasciato un'impronta indelebile nella storia, ispirando ancora oggi molti designer e influenzando le tendenze attuali.

Gli anni '70 sono stati un'epoca di libertà e cambiamento, e la moda femminile di quel periodo ne è stata un simbolo indelebile.

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Subir